maggio 6, 2014 | by Nicola Mansi
Agli arsenali, ritorna “Amalfi Musical” / FOTO VIDEO

Uno spettacolo molto coinvolgente in una location particolarmente suggestiva”. “Un musical fantastico in una atmosfera emozionante”. “Ho visto Amalfi Musical più volte ed ogni volta è stata un’emozione unica. Le musiche originali e la location era semplicemente magica”. “Uno show come pochi che coinvolge il pubblico a 360 gradi”. Questi sono soltanto alcuni dei commenti che si possono leggere sul web che riguardano “Amalfi Musical”, lo spettacolo teatrale che, per il secondo anno consecutivo, torna in scena nei suggestivi ambienti degli antichi arsenali.
Nato nel 2012 come uno dei primi esperimenti italiani di teatro musicale stanziale, “Amalfi Musical” è divenuto, nel giro di pochi mesi, un vero e proprio “caso” tanto da poter già vantare all’attivo oltre cento repliche e migliaia di spettatori. Si tratta di un’opera moderna e popolare, nata dall’unione di passato, presente, musica ed eventi storici realmente accaduti.
L’opera, scritta, diretta e curata da Ario Avecone, per la produzione di Sipario di Luce con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Amalfi e del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, si presenta rinnovata rispetto alle precedenti stagioni e riporta in scena quell’alternarsi di emozioni, di giochi di potere e di spettacolari scene di lotta, che ne hanno decretato il successo.
Le vicende narrate risalgono all’anno 829 d.C. quando la Città di Amalfi venne conquistata dai feroci Longobardi guidati dal perfido Principe Sicardo. Due giovani innamorati, Antonio e Giovanna, devono separarsi a causa della guerra. Dopo dieci lunghi anni di esilio Antonio, ormai guerriero esperto, torna nella città natale e la ritrova martoriata dalle scorribande dei Saraceni e sotto il dominio del sanguinario Sicardo. Dopo aver ritrovato gli amici d’infanzia Ottavio e Carlo, Antonio scopre che la sua amata Giovanna è stata promessa in sposa proprio al principe longobardo. Tra mille peripezie e intrighi, Antonio proverà a liberare il popolo di Amalfi dalla tirannia e a riconquistare Giovanna.
Oltre alla stanzialità dello spettacolo, che va in scena esclusivamente ad Amalfi, è la realizzazione e la messa in scena a rendere “Amalfi Musical” un evento unico nel suo genere. A differenza del teatro musicale canonico infatti, lo svolgersi degli eventi avviene letteralmente in mezzo al pubblico, a pochi centimetri di distanza dagli spettatori, rendendo il tutto più vicino ad una “partecipazione” piuttosto che ad una semplice “rappresentazione”. Questa sorta di interattività tra pubblico e palcoscenico ha fatto si che “Amalfi Musical” sia stato considerato sia dagli spettatori che dalla critica una sorta di “Viaggio nel Tempo”, che il pubblico vive, prima ancora di assistervi. Termometro del successo, le decine di recensioni entusiastiche su TripAdivisor che hanno fatto balzare “Amalfi Musical” fra le prime attrazioni della regione. L’opera che andrà in scena tutti i mercoledì e i sabati alle ore 21, è recitata in lingua italiana con sovratitoli in inglese, francese, tedesco, spagnolo e giapponese.

Per tutte le info: www.amalfimusical.it

Il trailer 

 

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654