agosto 4, 2014 | by Mario Amodio
Hevia: «A Ravello un concerto che lascia il segno»

«E’ alla fine siamo arrivati a Ravello, bellissimo posto sul mare». Hevia, dai social network svela la sua tappa in Costiera ai suoi numerosissimi fans molti dei quali sono accorsi per il concerto della scorsa sera sul belvedere di Villa Rufolo. L’artista, occhiali scuri e con in testa una paglietta, ha girato pochi secondi di video (a fondo pagina) destinati alla rete in cui mostra il panorama mozzafiato che si spalanca dalla “Città della Musica”. Protagonista di un concerto-evento, Hevia ha riproposto quelle atmosfere latine create dalle sue cornamuse elettroniche. L’artista asturiano, cui va riconosciuto il merito di aver rinnovato l’interesse per la cornamusa e la musica folk in generale, ha presentato al pubblico della “Città della Musica” il repertorio del suo ultimo lavoro in studio, Obsession. Oltre a pezzi inediti, Hevia ha proposto reinterpretazioni di brani tratti dal repertorio di tango argentino dei gaiteros (suonatori di cornamusa) asturiani emigrati in Sudamerica. Il musicista, accompagnato da Roberto Jonata al piano acustico e dalla sorella Maria Josè Hevia alle percussioni, ha portato a Ravello la tradizione musicale della sua terra e ha rivisitato in acustico quei brani originali, come “Busindre Reel”, che lo hanno reso famoso nel mondo.
«È un onore per un musicista esibirsi in un luogo come questo, con questa magia, con questo paesaggio, spero di riuscire a non distrarmi – ha detto Hevia prima di salire sul palco del Belvedere di Villa Rufolo – Ascolteremo non solo una selezione di brani che sono contenuti nel mio ultimo disco ma anche dei brani scritti per questa formazione in trio che è più piccola di quella solita. Ci sono alcuni concerti che ti segnano, che rimangono nella tua mente e sono sicuro che questo sarà uno di quelli. Per questo ci metterò tutta l’energia possibile» ha poi concluso. Visto il risultato e il successo promessa mantenuta.

 

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654