luglio 25, 2014 | by redazione
I musicisti della Sinfonica di Qingdao incuriositi dalla mostra di Wang Guangyi

A Ravello, dove si esibiranno questa sera, hanno trovato un pezzo del loro Paese. Sono le opere di Wang Guangyi esposte nelle sale superiori di Villa Rufolo dal 21 giugno scorso e dinanzi alle quali oggi pomeriggio si sono soffermati alcuni dei musicisti dell’Orchestra Sinfonica di Qingdao.

Invitati dal segretario generale della Fondazione Ravello, Secondo Amalfitano, a visitare l’esposizione dal titolo “Viaggio in Italia”, gli orchestrali sono apparsi incuriositi dinanzi ad un allestimento di inestimabile valore. Insieme con il maestro Zang Guoyong, attualmente direttore artistico della Shanghai Opera House, i musicisti, subito dopo le prove sul Belvedere, hanno ammirato le circa cinquanta opere del poliedrico artista loro connazionale, molte delle quali dedicate all’Italia.

La mostra, curata da Demetrio Paparoni e prodotta da Tramontano Arte, ripropone infatti, fino al 20 settembre, il meglio delle opere di uno degli artisti più eclettici e apprezzati del panorama mondiale.

La partecipazione della composizione musicale al Ravello Festival conferma, dopo la mostra di Guangyi, l’attenzione della rassegna al panorama culturale d’Oriente. Infatti, con la presenza dell’Orchestra Sinfonica di Qingdao, si rafforza un sodalizio tra il Festival e le migliori nuove realtà sinfoniche provenienti dalla Cina. (ph Pino Izzo)

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654