settembre 2, 2014 | by Mario Amodio
Il Desplat ravellese svelato da Marzullo su Rai1 a “Cinematografo Speciale Venezia” / VIDEO

A Ravello, lo scorso 31 luglio, era approdato per portare in scena sul Belvedere di Villa Rufolo uno spettacolo inedito che si muoveva attraverso le sue intramontabili musiche, ma in cui era protagonista sua moglie, Dominique Lemonnier, insieme con il Traffic Quintet. Per l’unica data italiana dello spettacolo (Quai de scènes), Alexandre Desplat avrebbe preferito un profilo basso, mediaticamente parlando, sulla sua partecipazione all’evento complice quel ruolo da comprimario che si era ritagliato per non sottrarre la scena al violino della Lemonnier. Ma per il presidente della giuria della 71esima Mostra del Cinema di Venezia non è andata così. La sua presenza in Italia, a poche settimane dall’apertura della Mostra – in svolgimento in questi giorni – è stata un’occasione ghiotta per tanti, giornali e televisioni (Rai News realizzò da Villa Rufolo una lunga diretta, Mediaset lo scorso 25 agosto ha trasmesso, nella puntata monotematica sulla Mostra condotta da Anna Praderio, un estratto di un’intervista sempre realizzata a Ravello) per raggiungerlo e strappargli qualche indiscrezione e qualche curiosità.
A cogliere l’importanza del passaggio ravellese di Desplat anche Gigi Marzullo a cui l’ufficio stampa di Fondazione Ravello ha fornito due lunghe e suggestive interviste realizzate in collaborazione con gli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia, partner quest’anno del Ravello Festival. Un brano della chiacchierata, molto informale, ripresa nei giardini di Villa Rufolo, è andata in onda il 31 agosto su Rai1 durante una lunga puntata di “Cinematografo”, lo storico programma notturno del giornalista e conduttore campano che dal 28 agosto scorso è interamente dedicato alla kermesse della laguna. Altro passaggio di una seconda intervista concessa da Desplat al termine del concerto del 31 luglio è stata messa in onda sempre da Cinematografo nella puntata del 1 settembre.
La messa in onda dell’intervista si è trasformata in una vetrina di prestigio per Ravello e il suo Festival ma anche per Villa Rufolo e la Costiera Amalfitana di cui Desplat ha parlato con entusiasmo e ammirazione. Il musicista francese, che nella Città della Musica sarà ricordato per la sua straordinaria signorilità, ha attirato a Ravello in occasione dell’unica data italiana dello spettacolo decine di appassionati provenienti da ogni parte d’Italia, a testimonianza di come la qualità dell’offerta culturale costituisce anche un’attrattiva in termini turistici. Desplat, che ha composto le colonne sonore di film famosi come Harry Potter, The Queen, Godzilla consolidando la sua collaborazione con registi come Polanski e Malick, rappresenta un altro immarcescibile passaggio nella suggestiva cornice del Festival di Ravello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654