luglio 11, 2014 | by redazione
Pandora direzione Sud. Fino al 31 ottobre in mostra la ceramica al femminile

Quaranta opere tra ceramiche e installazioni tutte firmate da artiste campane ed europee. Approda al Ravello Festival la ceramica al femminile che invaderà da sabato 12 luglio (vernissage alle ore 12) gli ambienti del chiostro inferiore di Villa Rufolo dove qualche anno fa furono ospitate le opere di Manuel Cargaleiro. La mostra dal titolo “Pandora Direzione Sud” è promossa dall’Associazione Pandora Artiste – Ceramiste, curata da Anna Rita Fasano, per lanciare il “Progetto Ceramica Donna”, attraverso cui si intende consolidare e sostenere l’universo femminile e le sue creazioni tutte incentrate sul tema del Sud.
Trentasette in tutto sono le artiste che firmeranno l’esposizione, promossa con l’intento di valorizzare le bellezze del meridione d’Italia: un connubio tra natura, paesaggio, storia, arte, cultura, tradizioni, suoni e sapori. Attraverso la presentazione di circa quaranta opere tra ceramiche e installazioni, l’associazione presenterà l’attività delle artiste – ceramiste che riveleranno il continuo oscillare tra la prevaricazione, l’emancipazione e tradizione, che caratterizza ieri come oggi, la storia delle donne del Sud.
Il percorso, in cui prevale il tema delle donne e il loro rapporto con la propria terra, oltre a una esposizione di artiste campane, ospiterà opere dei centri ceramici del Sud Italia (Puglia, Sicilia, Calabria, Sardegna) e di due artiste svedesi, Elisabeth Olszewska e Maria Cotellessa, peraltro di origini abruzzesi. Con la loro arte racconteranno delle loro radici fino alla contemporaneità.
“Il “Progetto Ceramica Donna” di cui l’Associazione Pandora è l’ideatrice – spiegano le ceramiste – non intende contrapporre uomini e donne, ma piuttosto ridisegnare un concetto legato alle donne del Sud d’Italia, al ruolo sociale, di valorizzare, nell’immaginario collettivo, il ruolo delle donne e dell’impegno femminile nel sud d’Italia. Ma anche l’aspetto di conservazione e mantenimento della vita, come ci insegna l’origine del “mito” di Pandora”.
All’interno della mostra sarà in esposizione anche l’opera collaborativa di arte relazionale: un grande albero della vita, simbolo di luce, della forza e della conoscenza, simbolo di abbondanza e immortalità come il Sud.
La mostra ospiterà opere di: Adriana Sgobba, Agnese Contaldo, Antonella Mercedes Leone, Anna Galderisi, Antonella Rispoli, Antonietta Acciani, Carmen Fasano, Claudia Simonis, Deborah Napolitano, Domenica Pescatore, Elia Tamigi, Elisabetta Surico, Elisabeth Olszewska, Francesca Irpino, Gabriella Lamberti, Lidia D’Amico, Lidia Martone, Loredana Avagliano, Lucia Bisotti, Margherita D’Amato, Maria Cotellessa, Maria Milito, Maria La Mura, Maria Pappadà, Maria Sabetti, Maria Scotti, Maria Concetta D’Anna, Maria Rachela Branca, Miriam Gipponi, Roberta D’Aquino, Rosa Tipaldi, Rita Cafaro, Rosaura Sanna, Susanna De Simone, Stefania Saturnino, Teresa Salsano, Tiziana Torelli. www.ravellofestival.com. Per info e prenotazioni 089.858422, boxoffice@ravellofestival.com

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654