marzo 15, 2014 | by Mario Amodio
Siani sceglie la Costiera: “Si accettano miracoli” si girerà a Scala

Dopo Castellabate Alessandro Siani ritorna nel salernitano per legare stavolta la sua immagine agli incanti della Costiera Amalfitana. E più precisamente a Scala dove l’attore girerà dai primi di maggio buona parte delle scene del suo ultimo film: “Si accettano miracoli”. A darne notizia è stato il quotidiano Il Mattino nella foliazione di Salerno, secondo cui Siani sarà impegnato, nella doppia veste di regista e protagonista, per circa due mesi nella cittadina più antica della Costa d’Amalfi. A Scala infatti, Siani con lo scenografo e la produzione del film, svolse nel settembre scorso una serie di sopralluoghi alla ricerca di luoghi suggestivi e scorci caratteristici. Il film, che accenna ai prodigi rivisitati certamente in chiave comica, si annuncia come una nuova ed esilarante commedia che approderà nelle sale due anni dopo l’esordio dell’attore partenopeo dietro la macchina da presa. Le riprese del film, che sarà girato tra Scala e Sant’Agata dei Goti, cominceranno a inizio maggio anche se la carovana di cineasti sarà in Costiera già dalla fine di aprile. La lavorazione della pellicola che vedrà la partecipazione anche di Fabio De Luigi (ancora non è stata sciolta la riserva sull’attrice che interpreterà il ruolo femminile) proseguirà per poco meno di due mesi tra lo slargo e la chiesa di Minuta, piazza Duomo, l’istituto danese di San Cataldo, i ruderi medievali della basilica di Sant’Eustachio e il borgo di Pontone. Per la lavorazione della pellicola, prodotta da Cattleya in collaborazione con la Film Commission Regione Campania, la produzione conta di puntare su numerose comparse considerato che buona parte delle scene si svolgeranno all’aperto così come ipotizzato dallo scenografo Francesco Frigeri nome di spicco del cinema italiano e a cui si affidò la produzione del colossal “La passione di Cristo” di Mel Gibson. “Siani finalmente ha sciolto la riserva puntando sul paese più antico della Costiera. E’ questa una grande opportunità per il rilancio di Scala” ha detto a Il Mattino il sindaco Luigi Mansi. Per il piccolo comune della Costiera l’operazione non avrà solo una rilevanza mediatica ma porterà nuova linfa per l’economia cittadina se si considera se saranno oltre ottanta le persone che lavoreranno stabilmente a Scala per oltre quaranta giorni.

SIANI ALL’AUDITORIUM OSCAR NIEMEYER DI RAVELLO (ph Pino Izzo)

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654