luglio 7, 2014 | by Mario Amodio
Smartphone e tablet puntati su Pino Daniele: le tribune di Villa Rufolo come un cielo capovolto

Location d’eccezione, panorama mozzafiato e uno dei più grandi artisti in cattedra per ripercorrere in chiave acustica il meglio della sua produzione musicale. Quello di Pino Daniele al Ravello Festival non è stato un semplice concerto. Ma un evento d’eccezione sul quale sono stati puntati, in poco più di un’ora ininterrotta di musica live, centinaia di smartphone e tablet.
Dall’anfiteatro stracolmo di Villa Rufolo, puntellato di lucine degli schermi touch screen,  è partita l’invasione digitale della rete. In pochi minuti, non appena le prime note hanno iniziato a spingersi tra il tepore dei giardini del monumento, sui principali social network sono stati caricati video e immagini dell’uomo in blues al centro del geometrico palco a picco sul mare.
Accompagnato dal solo pianoforte, contrabbasso, chitarra e batteria, Pino Daniele ha incantato. E l’incanto si è trasformato subito in fotogrammi indelebili. Migliaia di immagini hanno fatto il giro del mondo trasferendo all’esterno l’effetto della magia di Ravello e la qualità della sua programmazione culturale. (ph Pino Izzo)

foto

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654