agosto 7, 2014 | by redazione
Sold out da giorni per il concerto all’alba. Biglietti disponibili solo per le prove di domenica sera

Ritorna la musica all’alba, alle cinque del mattino. Ritorna accompagnando il passaggio dalla notte al giorno. Sul Belvedere di Villa Rufolo, lunedì 11 agosto alle 4.40, lo spettacolo naturale di luci riproporrà nuove, sensazionali emozioni con la musica che, nascendo dal silenzio delle tenebre, segnerà l’irrompere dei primi bagliori del giorno. Le note dell’Orchestra del Teatro “Carlo Felice” di Genova, si fonderanno alle suggestioni di un appuntamento inimitabile che nella scelta dei brani rimanda, mai così appropriatamente, al “Sud”, tema conduttore del Festival, ed alle atmosfere dell’alba. L’evento, divenuto un must per gli appassionati di musica sinfonica, è sold out ormai da giorni. Resta per questo la sola possibilità di immaginare la magia dell’alba attraverso le note che l’orchestra genovese, diretta dal maestro Alvise Casellati, suonerà durante le prove del concerto, aperte anche stavolta (domenica ore 19.55, Belvedere di Villa Rufolo) a quanti non potranno godere delle suggestioni dell’appuntamento notturno. Ad accompagnare l’ensemble il pianista Roberto Giordano, musicista giovane e molto attivo sulla scena europea, con un curriculum già prestigioso, premiato al “Reine Elisabeth” di Bruxelles. Il programma proposto spazia dalle lugubri atmosfere notturne del Monte Calvo fino al risveglio della primavera evocato da Dvorák, passando per l’immagine pertinente dei giardini dell’Alhambra, belli come quelli di Villa Rufolo, sotto un cielo di stelle. A dirigere l’ensemble, per la seconda volta consecutiva, sarà Alvise Casellati che ha guidato numerose orchestre ed ensemble cameristici in Italia, Belgio e  Stati Uniti. Avvicinatosi alla direzione con Leopold Hager a Vienna, si è poi formato con Piero Bellugi ed ha partecipato a corsi internazionali con Colin Metters, Korchmar e Nicotra. In seguito è entrato nel team di assistenti di Gustav Kuhn al Neues Festspielhaus Erl in Austria ed è stato nominato membro dell’Accademia di Montegral. Ha diretto, tra gli altri, la Svetlanov Symphony Orchestra di Mosca, l’Orchestra Statale Sinfonica di San Pietroburgo, la Liepaja Symphony Orchestra ed i New York Chamber Virtuosi al Lincoln Center di New York. Ha debuttato in Italia con l’Orchestra ed il Coro della Fenice al Teatro La Fenice di Venezia, in occasione del Concerto per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654