agosto 8, 2015 | by redazione
Sold out da oltre un mese per il Concerto all’Alba, evento cult dell’estate / FOTO VIDEO

Ritorna la musica all’alba, alle cinque del mattino. Ritorna accompagnando il passaggio dalla notte al giorno. Sul Belvedere di Villa Rufolo, martedì 11 agosto alle 4.45, lo spettacolo naturale di luci riproporrà nuove, sensazionali emozioni con la musica che, nascendo dal silenzio delle tenebre, scandirà l’irrompere dei primi bagliori del giorno. Le note dell’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia si fonderanno alle suggestioni di un appuntamento inimitabile che rimanda, mai così appropriatamente, a quell’”InCanto”, tema conduttore del Festival e, per la scelta delle musiche (Beethoven, Dvoràk, Fauré e Carrara), alle atmosfere soffuse dell’alba. L’evento, divenuto un must per gli appassionati di musica sinfonica, è sold out ormai da tempo. Resta per questo la sola possibilità di immaginare la magia dell’alba attraverso le note che l’orchestra veneziana, diretta dal maestro Alvise Casellati, suonerà durante le prove del concerto, aperte anche stavolta (lunedì ore 20, Belvedere di Villa Rufolo) a quanti non potranno godere delle suggestioni dell’appuntamento notturno. Ad accompagnare la filarmonica saranno i pianisti Michelangelo Carbonara e Josu De Solaun (primo premio al concorso internazionale “George Enescu 2014), il violinista Stefan Tarara e il violoncellista Eun-Sun Hong anch’essi vincitori del prestigioso concorso internazionale di Bucarest. Il programma proposto spazia dalle melodie del compositore  friulano Cristian Carrara (per il concerto all’alba sarà eseguita in anteprima assoluta War Silence per pianoforte e orchestra) alle musiche di Antonín Dvořák (Sinfonia n.7 in Re minore, op. 70) passando per Ludwig Van Beethoven (Triplo Concerto per pianoforte, violino e violoncello in Do Maggiore, op.56) e Gabriel Fauré con “Pelléas et Mélisande”, Suite op.80. A dirigere l’ensemble, per la terza volta consecutiva, sarà Alvise Casellati che ha guidato numerose orchestre ed ensemble cameristici in Italia, Belgio e  Stati Uniti. Avvicinatosi alla direzione con Leopold Hager a Vienna, si è poi formato con Piero Bellugi ed ha partecipato a corsi internazionali con Colin Metters, Korchmar e Nicotra. In seguito è entrato nel team di assistenti di Gustav Kuhn al Neues Festspielhaus Erl in Austria ed è stato nominato membro dell’Accademia di Montegral. Ha diretto, tra gli altri, la Svetlanov Symphony Orchestra di Mosca, l’Orchestra Statale Sinfonica di San Pietroburgo, la Liepaja Symphony Orchestra ed i New York Chamber Virtuosi al Lincoln Center di New York. Ha debuttato in Italia con l’Orchestra ed il Coro della Fenice al Teatro La Fenice di Venezia, in occasione del Concerto per i 150 anni dell’Unità d’Italia. (foto Pino Izzo)  www.ravellofestival.com. Info e biglietteria 089 858422

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654