maggio 30, 2014 | by Nicola Mansi
Sorrento, ancora una grande mostra: a Villa Fiorentino “Picasso. Eclettismo di un genio”.

La mostra di Tony Cragg e la personale dedicata all’artista cinese Wang Guangyi, proposte nella Città della Musica dalla Fondazione Ravello, avranno buona compagnia: a pochi kilometri di distanza, un’altra grande mostra sta per aprire i battenti. A Sorrento infatti, si è ormai pronti ad alzare il velo su “Picasso. Eclettismo di un genio”. L’esposizione, promossa dal Comune di Sorrento e dalla Fondazione Sorrento, sarà inaugurata a Villa Fiorentino, venerdì 30 maggio (ore 18). Sono già centinaia le prenotazioni pervenute alla Fondazione che sta preparando un’inaugurazione in grande stile per l’appuntamento che segnerà ufficialmente l’arrivo di Pablo Picasso nella città del Tasso (la mostra sarà visitabile fino al 12 ottobre). Ad accogliere le oltre 240 incisioni grafiche, le 25 ceramiche, ed alcuni oli ed opere uniche saranno provenienti da mezzo mondo saranno le sale di Villa Fiorentino che solo negli ultimi anni hanno ospitato opere di Aligi Sassu, di Mimmo Palladino, Antonio Biasucci, Mario Sironi e, lo scorso anno di Salvador Dalì. La mostra, che ricrea un breve viaggio tra le tecniche e gli stili utilizzati da Picasso durante la sua vita, è supportata dal comitato scientifico composto da Mariastella Margozzi, direttrice del Museo Boncompagni Ludovisi di Roma e da Claudia Casali, direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, e si caratterizza per la presenza in esposizione di collezioni grafiche complete, realizzate tra il 1904 ed il 1968.
Un grande appuntamento culturale, dunque, che mira a bissare il successo della mostra “The Dalì universe Sorrento” che l’anno scorso contò più di 40mila visitatori. Una sfida importante, per una città che ha deciso di puntare ancora sulla grande arte del ‘900.
La scelta di Picasso non è certamente casuale: l’acquisizione di nuove tecniche e la sua capacità di anticipare i tempi e le esigenze della società, l’hanno reso uno degli artisti più affascinanti ed apprezzati di sempre: moderno nelle forme e allo stesso tempo rispettoso del mondo classico, sempre proteso verso il forte desiderio di sperimentare, di provare, di misurarsi continuamente con il nuovo. Un personaggio, insomma, che si unisce in maniera perfetta con una località come Sorrento, regina dell’ospitalità classica, sempre pronta, comunque, ad evolversi nella ricerca di forme di accoglienza sempre più attuali.
La mostra si colloca nel solco delle esposizioni e delle manifestazioni di alto profilo che da tempo vedono interessata Villa Fiorentino – dichiara il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo –  È evidente che la terra delle sirene, consapevole di dovere mantenere alte le tradizioni culturali che sono proprie del luogo che ha dato i natali a Torquato Tasso, intenda proseguire nella promozione di eventi di grande spessore, che non solo incontrano i favori del pubblico e della critica, ma anche quelli dei tanti ospiti, italiani e stranieri, che frequentano Sorrento soprattutto nel periodo di alta stagione turistica”. Info www.fondazionesorrento.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Reply

— required *

— required *

Ravellomagazine è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Lucia Serino - Registrazione del Tribunale di Salerno n°9 del 19 marzo 2014. Editing by Fondazione Ravello | p.iva C.F. 03918610654